LA SCOMPARSA DI GIOVANNI MARZONA PATRIOTA DELLA IX BRIGATA OSOPPO DELLA CARNIA

E' mancato oggi a Milano, dove viveva, Giovanni Marzona, il patriota della IX^ Brigata Osoppo della Carnia con il nome di battaglia di "Alfa". Giovanni era nato il 12 gennaio del 1928 a Villa Santina e a poco più di 16 anni entrò a far parte della Brigata Osoppo che ha combattuto in Carnia. Nel dopoguerra si trasferì a Milano nel Quartiere di Quarto Oggiaro, aderendo e partecipando alla attività della Sezione Anpi di quel quartiere. L'Associazione Partigiani Osoppo partecipa al lutto dei famigliari e dell'ANPI di Milano,.
Dove e quando:
Milano
9 gennaio 2023

7 GENNAIO FESTA DELLA BANDIERA: IL TRICOLORE ITALIANO

Oggi 7 gennaio ricorre la Festa del Tricolore, ufficialmente Giornata nazionale della bandiera o Giornata Tricolore, istituita per ricordare la nascita della bandiera italiana. La giornata venne istituita dalla legge n. 671 del 31 dicembre 1996 con l'intenzione di celebrare il bicentenario della nascita a Reggio Emilia della bandiera italiana, che avvenne ufficialmente il 7 gennaio 1797 con l'adozione ufficiale del Tricolore da parte della Repubblica Cispadana, nata l'anno precedente e dipendente dalla Prima Repubblica Francese.
Dove e quando:
7 gennaio 2023

VASTO CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DI MONS. FRANCO FRILLI

Vasto cordoglio ha suscitato la scomparsa di monsignor Franco Frilli, conosciuto soprattutto per aver ricoperto il ruolo di magnifico rettore dell’Università di Udine nel decennio 1983-1992. Nato a Trieste il 26 maggio 1936, Frilli fu ordinato sacerdote nel 1963 a Novara. Nel 2000 fu incardinato nell’Arcidiocesi di Udine.
Dove e quando:
Udine
5 gennaio 2023

75° ANNIVERSARIO DELLA ENTRATA IN VIGORE DELLA COSTITUZIONE

Il 1° gennaio 1948 entrò in vigore la Costituzione Italiana, che era stata approvata nei giorni precedenti dalla Assemblea Costituente, eletta nelle prime libere elezioni dopo il periodo della dittatura fascista. Fu uno dei passaggi importanti di quell’anno decisivo per le sorti dell’Italia, e fu senz’altro il risultato di un lavoro importante che vide l’impegno di tutte le forze politiche.
Dove e quando:

2022 – ANNO DEL CENTENARIO DI PASOLINI

Si chiude quest’anno 2022, carico di situazioni difficili e che non ricorderemo fra gli anni migliori. Certamente uno degli eventi che ha caratterizzato l’annata è stato il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, uomo sicuramente carico di contraddizioni ma, come abbiamo già detto in altre occasioni, uno dei pochi intellettuali che nel corso del Novecento ha colto il drammatico e radicale cambiamento in atto nella nostra epoca.

In questo anno dedicato al suo ricordo vi sono state innumerevoli iniziative, tanto che è risultato impossibile seguire se non qualcuna. E’ difficile quindi dare un giudizio in merito a quanto queste rievocazioni siano riuscite nell’intento di far comprendere la completa dimensione di questo uomo.

Ci colpiva in questi giorni la pubblicazione di una sua lettera che risale al Natale del 1964 e che Pier Paolo scrisse a don Giovanni Rossi fondatore (nel 1939) della Pro Civitate Christiana di Assisi. La lettera venne pubblicata sulla rivista “Rocca”, quindicinale della “Pro Civitate Christiana” n.22 del 15 novembre del 1975, tra le altre testimonianze in occasione della scomparsa di Don Giovanni Rossi, avvenuta il 27 ottobre precedente, quindi pochi giorni prima della morte a Ostia dello stesso poeta friulano.

Dove e quando:

LA SCOMPARSA DI BENEDETTO XVI

E' deceduto oggi all'età di 95 anni Benedetto XVI, Sommo Pontefice dal 2005 al febbraio 2013, quando rassegnò le dimissioni, diventando per la prima volta nella storia della Chiesa Cattolica, Papa Emerito. Non sta certamente a noi trovare le parole per ricordare una figura così importante e, crediamo, anche decisiva nella storia delle Chiesa. Il suo ruolo infatti non fu solo quello di Sommo Pontefice, ma fu anche quello di essere stato per tanti anni il principale collaboratore di Papa Giovanni Paolo II.

Fra i tanti ricordi che ci hanno colpito di Benedetto XVI vi fu senz'altro il suo intervento al Sacrario delle Fosse Ardeatine a Roma, dove andò in visita il 27 marzo del 2011, accompagnato dal Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, figlio di una delle vittime delle Fosse Ardeatine, il colonnello Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo, capo della Resistenza romana.

IL QUOTIDIANO L'AVVENIRE HA PUBBLICATO UNA EDIZIONE STRAORDINARIA GRATUITA IN FORMATO DIGITALE INTERAMENTE DEDICATA AL PAPA EMERITO BENEDETTO XVI: PER LEGGERLA POTETE CLICCARE SU QUESTO LINK: https://avvenire-ita.newsmemory.com
Dove e quando:
Roma - Città del Vaticano
31 dicembre 2022

CI HA LASCIATO RENATO LENA, COETANEO E AMICO DI GUIDO PASOLINI

Ci ha lasciato nei giorni scorsi, Renato Lena, da moltissimi anni iscritto alla Associazione e che fino a pochi anni fa ha partecipato alle cerimonie che ricordavano la sua amicizia giovanile con Guido Pasolini. Erano infatti coetanei, entrambi nati nel 1925 e, come ha raccontato Renato in un ricordo di “Ermes” pubblicato dall’APO nel 1996, si erano conosciuti fin d’infanzia quando la famiglia Pasolini trascorreva a Casarsa le vacanze estive.
Dove e quando:

IL RICORDO DI GIOVANNI MARCORA "ALBERTINO" NEL CENTENARIO DELLA NASCITA

Il 28 dicembre ricorre il 100^ anniversario della nascita di Giovanni Marcora, che è conosciuto soprattutto per essere stato dal novembre 1974 all’ottobre del 1980 uno straordinario ministro dell’Agricoltura. Ma Giovanni Marcora è stato anche un protagonista della Resistenza: egli infatti ha militato nella "Brigata Val Toce" , molto attiva nella liberazione della val d'Ossola e comandata da Alfredo Di Dio, di cui Giovanni Marcora “Albertino” divenne vicecomandante.
Dove e quando:
28 dicembre 1922

POLEMICHE SU ENRICO MATTEI PARTIGIANO

In questi ultimi giorni ha fatto molto clamore l’articolo apparso sul quotidiano “La Repubblica” di sabato 17 dicembre, a firma di Pietro Mastrolilli, dal titolo: Mattei visto dalla CIA: "Era fascista e pagò la DC per fingersi partigiano". A tale articolo sono seguite numerose prese di posizione sulla spinosa vicenda che ha visto intervenire in particolare alcune Associazioni partigiane.
Dove e quando:

GLI AUGURI DI DON CLAUDIO SNIDERO DA MADONE DI MONT IN ARGENTINA

Sono giunti i graditi auguri di don Claudio Snidero, parroco di Madone di Mont in Argentina, nostro grande amico il quale da molti anni è presente alla nostra Festa degli Emigranti che nel mese di settembre organizziamo a Porzus.

"Carissimo Roberto, e amici dell'APO, tutti gli anni mi offrite questa grande opportunità di condividere la Festa degli Emigranti: questa è per me una grande gioia e vi ringrazio molto. Soprattutto il mettere insieme questa celebrazione, la Madonna di Porzus e la storia di don Vito Ferini, mi riempie tanto il mio cuore e la mente di storie vissute intensamente. Prendo occasione di queste righe per augurarvi un buon e Santo Natale, un buon inizio d'anno ed un grazie a tutti quelli che collaborano a queste opere nostre qui in Argentina. Un forte abbraccio a tutti.

don Claudio"

Dove e quando: