A CANEVA DI TOLMEZZO LA CERIMONIA PER RICORDARE I DUE OSOVANI COSMO VALERIANO E MARCELLO CORADAZZI

Mercoledì 27 luglio alle ora 18:00 si terrà presso il Ponte di Caneva di Tolmezzo la cerimonia per ricordare i due osovani, Cosmo Guido VALERIANO nome di battaglia "ALFA", originario di Formia, e del tolmezzino MARCELLO CORADAZZI, nome di battaglia "LAZZARINO". La cerionia è stata organizzata dalla sezione tolmezzina dell'ANPI e con la partecipazione del Comune di Tolmezzo e della Associazione Partigiani Osoppo Friuli.
Dove e quando:
Caneva di Tolmezzo
27 luglio 2022
oew 18:00

AL TEATRO SAN GIORGIO DI UDINE LO SPETTACOLO SULLE AQUILE RANDAGIE

Arriva sabato prossimo 23 luglio al Teatro San Giorgio di Udine (ore 20.30, via Quintino Sella 4) il monologo “Aquile Randagie. Credere, disobbedire resistere” di e con Alex Cedron. Lo spettacolo è a ingresso gratuito (fino a esaurimento posti) e fa parte del progetto “Passi nella Storia del Friuli Venezia Giulia” coordinato dalla Società Alpina Friulana, in collaborazione con l’Agesci Fvg e finanziato dalla Regione e Fondazione Friuli.
Dove e quando:
Udine - Teatro San Giorgio
23 luglio 2022
ore 20:30

A ricordo di Alvaro Fabbrucci “Nando”.

Nella notte tra il 9 e il 10 Giugno 1944, il fiorentino Alvaro Fabbrucci viene paracadutato nel cielo del Friuli da un aereo decollato da Brindisi. È un lancio “cieco”, non essendo prevista la ricezione dai partigiani. “Nando” atterra tra Buja e Artegna. È il radiotelegrafista della Marina reclutato dal SIM per la missione segreta “MMM”, che il SOE britannico chiama “Addlestrop”. Le fonti bibliografiche la identificano spesso con la denominazione “Bartolo-Marco”, dai nomi di copertura degli ufficiali dell’Aeronautica che si lanciano con “Nando”.
Dove e quando:

UN CORDIALE INCONTRO CON IL SINDACO DI SAN GIORGIO DI NOGARO

Si è svolto oggi un cordiale incontro del Presidente dell'APO Roberto Volpetti con il sindaco di San Giorgio di Nogaro Pietro Del Frate. Volpetti ha illustrato al Sindaco Del Frate gli approfondimenti storici che, negli ultimi mesi, si sono incentrati su fatti accaduti a San Giorgio negli ultimi giorni di aprile del 1945 e che hanno visto protagonisti patrioti della Brigata Osoppo: fra essi l'appuntato della Guardia di Finanza Giuseppe Cianino, morto il 29 aprile 1945 a Carlino ucciso da un reparto tedesco in ritirata, e i due giovani Livio Conti di Rigutino (Arezzo) ed Enzo Fiumalbi di Pontedera (Pisa), fucilati anch'essi dai tedeschi il 29 aprile nei pressi del cimitero sangiorgino.
Dove e quando:
San Giorgio di Nogaro
13 luglio 2022

LA SCOMPARSA DI GIACOMO IVANO DEL FABBRO

Un altro amico ci ha lasciato in questi giorni: dopo lunga malattia è scomparso Giacomo Ivano Del Fabbro già revisore dei conti dell'APO. Nato a Forni Avoltri nel 1949, dipendente delle Poste, sin da giovanissimo ha militato nella Democrazia Cristiana e più volte è stato eletto nel Comune natale consigliere ed assessore. Ha fondato il circolo "J. F. Kennedy" che per un periodo è stato fra i più vivaci della Carnia.
Dove e quando:

CI HA LASCIATO FRANCO ZORZETTIG

Ci ha lasciato nella notte fra sabato 9 e domenica 10 luglio, Francesco Zorzettig, 93 anni, conosciuto a stimato fondatore della Azienda vitivinicola "Ronchi di San Giuseppe" di Spessa di Cividale. Franco (così era chiamato da tutti), primo di sette fratelli e sorelle, è stato uno dei protagonisti della epopea dei viticoltori del Friuli Orientale che ha visto la famiglia Zorzettig fondare varie aziende di produzione vinicola. E' una storia tutta friulana che ha visto negli anni del secondo dopoguerra risollevare economicamente una zona che veniva considerata povera, poichè le terre dei Colli orientali non erano certo generose quanto a produzione agricola. Il riscatto fu avviato proprio grazie a uomini come Franco Zorzettig che hanno dedicato tutta la vita a rendere straordinariamente belle queste colline, utilizzandole per la produzione del vino cui sono particolarmente adatte, sia per il tipo di terreno sia per la esposizione.
Dove e quando:

IL RICORDO DI FERDINANDO TACOLI A 78 ANNI DALLA SUA UCCISIONE AD ADEGLIACCO

La giornata del 6 luglio rimane scolpita nella memoria della Osoppo come quella in cui trovò la morte Ferdinando Tacoli, giovane partigiano della Osoppo, caduto in uno scontro a fuoco con un reparto tedesco, ad Adegliacco, nella piazza della chiesa. Egli si era recato nella fabbrica di scarpe posta a fianco alla chiesa per ritirare una partita di calzature da portare agli osovani in montagna.
Dove e quando:
Adegliacco
6 luglio 1944

LA CERIMONIA A MALGA CJAMP PER RICORDARE LA MEDAGLIA D'ORO AL V.M. PIETRO MASET "MASO"

Sotto le balze verdeggianti e assolate del monte Sauc, si è svolta anche quest’anno la tradizionale commemorazione del comandante della Osoppo Pietro Maset, ucciso il 12 aprile 1945, durante un conflitto a fuoco con le forze nazifasciste, salite a malga Cjamp per eliminare il gruppo osovano. In realtà il comandante bianco detto “Maso”, con una ventina di partigiani era riuscito a respingere l’attacco, ma rimase ucciso da una pallottola che gli attraversò la testa.

E' SCARICABILE IL TESTO DELL'INTERVENTO COMMEMORATIVO DEL PROF. ROBERTO CASTENETTO

Dove e quando:

E' MANCATO ROBERTO POLO DI SAN VITO AL TAGLIAMENTO

E' mancato nei giorni scorsi Roberto Polo, 89 anni, di Savorgnano di San Vito al Tagliamento, da sempre socio della Associazione. Compaesano e parente di Ario Polo, osovano ucciso dai tedeschi, ha sempre apprezzato l'attività della Associazione seguendo e partecipando spesso alle iniziative. Roberto Polo è stato un imprenditore artigiano nel settore della lavorazione del pellame, avendo avviato una azienda in quel settore. L'Associazione rivolge le cordoglianze ai due figli e a tutti i familiari.
Dove e quando:
Savorgnano di San Vito al Tagliamento

DISPONIBILE IL VIDEO DELLA CERIMONIA COMMEMORATIVA AL BOSCO ROMAGNO

E' disponibile il video della cerimonia commemorativa che si è svolta al Bosco Romagno domenica 26 giugno per ricordare i caduti della Brigata Osoppo uccisi dai Gappisti nel febbraio del 1945 e i cui funerali si tennero a Cividale del Friuli il 21 giugno dello stesso anno. Oltre al sindaco di Cividale del Friuli ed al Presidente della Osoppo sono intervenuti il Sindaco di Udine, Pietro Fontanini, l'on. Roberto Novelli, l'on. Debora Serracchiani ed il vice presidente della Regione, Riccardo Riccardi. L'orazione ufficiale è stata tenuta da Paolo Sardos Albertini, presidente della Lega Nazionale di Trieste, la storica associazione sorta a fine Ottocento per sostenere l'italianità di Trieste. Applaudito l'intervento della movm Paola Del Din. E' SCARIBABILE L'INTERVENTO DI PAOLO SARDOS ALBERTINI.
Dove e quando:
Cividale del Friuli Bosco Romagno
domenica 26 giugno 2022