CERIMONIA DI COMMEMORAZIONE DEGLI OSOVANI UCCISI AL BOSCO ROMAGNO

Dove e quando:
Bosco Romagno
24 Giugno 2012

Incontro a Bosco Romagno

Ricordo degli Osovani caduti per la difesa della Llibertà della Patria
Dove e quando:
Bosco Romagno
24 Giugno 2012
10:30

PRESIDENZA: TONDO INCONTRA VERTICI ASSOCIAZIONE PARTIGIANI OSOPPO

Dove e quando:
Udine
2 Luglio 2012

INTERVENTO DEL SINDACO DI FAEDIS IN OCCASIONE DELLA VISITA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO PER RENDERE OMAGGIO AI PATRIOTI OSOVANI CADUTI ALLE MALGHE DI PORZUS

Dove e quando:
Faedis
29 maggio 2012

Intervento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

In occasione della visita a Faedis per rendere omaggio ai Patrioti Osovani caduti alle Malghe di Porzus
"In occasione della mia visita nella Regione Friuli Venezia Giulia, da lungo tempo programmata, ho voluto collocare - pur negli stretti limiti di tempo previsti - una tappa in omaggio e lasciare un segno, presso il Municipio di Faedis, alle vittime delle Malghe di Porzus. Ed è con profonda emozione che desidero dire a voi tutti che in questo momento mi sento con il mio pensiero ed i miei sentimenti su tra le Malghe."
Dove e quando:
Faedis
29 maggio 2012

INTERVENTO DEL PRESIDENTE DELL’APO CESARE MARZONA IN OCCASIONE DELLA VISITA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA GIORGIO NAPOLITANO PER RENDERE OMAGGIO AI PATRIOTI OSOVANI CADUTI ALLE MALGHE DI PORZUS

Dove e quando:
Faedis
29 maggio 2012

L’OSOPPO ESPRIME GRATITUDINE AL CAPO DELLO STATO

Dove e quando:
Faedis
29 maggio 2012

L’OSOPPO FRIULI SALUTA IL CAPO DELLO STATO

Dove e quando:
Udine
28 maggio 2012

67° anniversario dell’eccidio delle Malghe di Porzus

Presentazione del libro "Porzûs Violenza e Resistenza sul confine orientale"
a cura di Tommaso Piffer Casa editrice IL MULINO - Bologna
Dove e quando:
Udine, Sala del Consiglio Provinciale, Piazza Patriarcato, 3
Sabato 4 Febbraio 2012
H. 17:00

67° anniversario dell’eccidio delle Malghe di Porzus

Pellegrinaggio alle “Malghe di Porzus”
A sessantasette anni dalla tragica giornata del 7 febbraio 1945, gli osovani si ritrovano ancora una volta a ricordare i caduti delle malghe di Porzus, luogo che don Emilio De Roia ha definito come le “Termopili del Friuli” ovvero il luogo del sacrificio di pochi per la salvezza di tutto il popolo. Questo luogo è già stato sottoposto a tutela da parte dello Stato e si appresta ad essere dichiarato “monumento nazionale”: è il giusto riconoscimento a questi giovani che hanno sacrificato la loro vita per la libertà del Friuli. Gli anni trascorsi e le profonde trasformazioni dell’Italia e dell’Europa non possono far dimenticare la lezione di libertà che viene dal sacrificio di Bolla, Enea ed i loro giovani compagni: la loro testimonianza ed il loro martirio devono rimanere vivi nel cuore e nella mente del nostro popolo.
Dove e quando:
Faedis, Piazza I Maggio
Domenica 5 Febbraio 2012
H. 10:00